Garfagnana in Giallo Barga Noir – Il programma dell’edizione 2019

logo 2019 2.jpg

Garfagnana in Giallo Barga Noir Lucca Noir 2019 – XI edizione

Dal 28 novembre al primo dicembre 2019 si svolgerà l’undicesima edizione del Garfagnana in Giallo Barga Noir Lucca Noir, il festival e premio letterario dedicato al mondo del giallo, del noir e del poliziesco che si svolge tra Lucca e Barga. Tra gli ospiti di questa edizione Marco Malvaldi, Raffaella Fanelli, Roberto Carboni.
L’evento ideato da Andrea Giannasi e curato con Fabio Mundadori è patrocinato dalla Provincia di Lucca, dal Comune di Lucca, dal Comune di Barga, con la collaborazione di Tralerighe libri, libreria Ubik di Lucca e Associazione Historica Lucense.
L’evento è promosso da Prospektiva e dal Giornale della Garfagnana e inserito nel programma delle Città del Libro del Centro per il libro e la lettura (Cepell) e il Mibact.

Il Garfagnana in Giallo Barga Noir Lucca Noir negli anni precedenti ha avuto tra gli ospiti Maurizio De Giovanni, Massimo Carlotto, Marcello Simoni, Loriano Macchiavelli, Giampaolo Simi, Mario Spezi, Marco Vichi.
Il programma prevede la collaborazione e l’intervento degli istituti scolastici superiori “Passaglia”, “Fermi”, “Pertini” di Lucca e “Isi” Barga. L’intera manifestazione sarà seguita dalla web Radio 4zero3.

Per Lucca Noir gli eventi sono tre: giovedì 28 novembre alle ore 10,30 presso l’Agorà Biblioteca comunale di Lucca, con “Scrivere nero” laboratorio di lettura e scrittura intorno al mondo del giallo e del noir. Intervengono due classi degli istituti superiori. Docente del corso: Fabio Mundadori. Evento in collaborazione con Prospektiva e Ass. Historica Lucense.

Il giorno seguente venerdì 29 sempre all’Agorà alle 10,30 un incontro con le scuole. Docente Roberto Carboni.
Nel pomeriggio alle ore 17,30 a LuccaLibri Caffè letterario incontro con gli autori finalisti del premio letterario; dalle ore 18,00 incontro con Raffaella Fanelli e presentazione del libro “La verità del freddo. La storia. I delitti. I retroscena. L’ultima testimonianza del capo della banda della Magliana” (Chiarelettere).
Collabora per Estreme Conseguenze, il giornale online che ha ospitato la sua inchiesta sull’omicidio del giornalista Mino Pecorelli, articoli che hanno permesso, lo scorso gennaio, la riapertura delle indagini da parte della procura di Roma. Ha collaborato per 15 anni con il settimanale «Oggi». Ha scritto per «Sette», «Repubblica», «Panorama», «Visto», «Tu Style», «Stop», «Gente».
Nel 1990 ha vinto la prima edizione del Premio Smau, nel 1997  la prestigiosa Penna d’Oro per la cronaca, nel 2014  il Premio “Genio della donna” assegnato dall’UCSI, Unione Cattolica  Stampa  Italiana, e nel 2018 il Premio Internazionale al Giornalismo d’Inchiesta “Javier Valdez”.
Con Aliberti ha pubblicato nel 2011  Al di là di ogni ragionevole dubbio, il delitto di Via Poma; con EdizioniANordest, nel 2013, Intervista a Cosa Nostra; e nel 2018, per Chiarelettere, La verità del Freddo, il libro-intervista a Maurizio Abbatino, il boss fondatore della Banda della Magliana. Trentacinque  gli assassini che ha inseguito e intervistato. Tre i serial killer. Per il settimanale «Oggi» ha incontrato Salvatore Riina e Angelo Provenzano, Gaspare Mutolo e Bruno Contrada, Salvatore Borsellino e Giovanni Impastato. Per la televisione svizzera ha raccolto l’ultima intervista di Licio Gelli.
Ha lavorato in televisione, prima a Verissimo e a Quarto Grado, poi a Chi l’ha visto?, infine a Lineagialla. Moderano Andrea Giannasi e Fabio Mundadori. Alle 19 aperitivo letterario con i finalisti della sezione editi del Premio Garfagnana in Giallo Barga Noir 2019.

Sabato 30 si apre il Barga Noir alle ore 10 presso l’Istituto superiore scolastico di Barga (ISI Aula magna) si terrà un workshop di scrittura con gli autori finalisti del Garfagnana in Gialla. Coordina l’evento Silvia Redini.
Al termine verranno donati i libri dei partecipanti alle Biblioteca Comunale “Fratelli Rosselli” a Barga e poi alla Biblioteca degli Incartati a Fornaci di Barga. Alla cerimonia saranno presente gli scrittori.

Nel pomeriggio dalle ore 15,30 presso il Teatro dei Differenti di Barga con i saluti delle autorità si apriranno le presentazioni e gli incontri con gli scrittori e le scrittrici provenienti da tutta Italia.
Alle 15,45 in scena la presentazione dell’Antologia Criminale 2019 con i racconti inediti pubblicata  da Tralerighe libri. In antologia: Fulvio Rombo, Giorgia Primavera, Laura Piva, Eleonora Pinca, Chiara Bernardoni, Giuliana Ricci, Riccardo Zinelli, Salvatore Gelsi e Roberto Rossetti, Andrea Perina, Giuliano Fontanella, Francesca Santi, Bruna Baldini, Marco Bonini. Presenta Andrea Giannasi.
Saliranno sul palco alle 16,15 i finalisti del Premio Garfagnana in Giallo 2019, sezione libri editi. Sul palco: Lidia Del Gaudio, Mario Falcone, Flumeri & Giacometti, Roberto Gassi, Francesca Gerla, Erica Gibogini, Fabio Girelli, Francois Morlupi, Sonia Sacrato, Nicola Valentini, Roberto Van Heugten, Letizia Vicidomini, Carlo Legaluppi. Presenta Giusy Giulianini.
Alle 17,15 sarà la volta dell’incontro con i finalisti della sezione ebook: Giuseppe Calogiuri, Diego Collaveri, Mario Gerosa. Sul palco anche i finalisti della sezione Romanzi inediti: Antonio Moresi, Lucrezia Riberi, Annalisa Stancanelli. Presenta Fabio Mundadori.
Alle 17,45 si terrà la presentazione dei finalisti del Garfagnana in Giallo, premio speciale della giuria libri editi. In finale: Una favolosa estate di morte di Piera Carlomagno (Nero Rizzoli); L’ultima mano di burraco di Serena Venditto (Mondadori); La danza dei veleni di Patrizia Rinaldi (e/o); Gli Illegali di Piernicola Silvis (SEM); Alzati e corri direttora di Silvia Volpi  (Mondadori); La Porta del Buio di Franco Limardi di (Leone). Presenta Chiara De Magistris.
Dalle 18,45 l’incontro tanto atteso con Marco Malvaldi, l’autore dei Delitti del Barlume intervistato da Andrea Giannasi, Gina Truglio (libreria Ubik di Lucca) e Fabio Mundadori. Marco Malvaldi, laureato in chimica presso l’Università di Pisa, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Esordisce nella narrativa nel 2007 con la serie dei vecchietti del BarLume, pubblicata da Sellerio: La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010), La carta più alta (2012), Il telefono senza fili (2014); La battaglia navale (2016), A bocce ferme (2018). Da questa serie a partire dal 2013 è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (Sellerio, 2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, Milioni di milioni (Sellerio, 2012), Argento vivo (Sellerio, 2013),  Buchi nella sabbia (Sellerio, 2015) e i saggi L’ architetto dell’invisibile ovvero come pensa un chimico (Cortina Raffaello, 2017), Le due teste del tiranno. Metodi matematici

Al termine alle 20 ci sarà lo spostamento presso la sala ricevimento dell’Istituto alberghiero di Barga per la cena con il delitto.
Il menù proposto dal prof. Greto Giuseppe prevede: Zucca marinata con sfoglie di pecorino toscano e noci; Pizzette e Focaccine; Farrotto con fonduta di Bagiolo della Garfagnana alle erbette aromatiche; Scamerita di maiale cotta a bassa temperatura con patate sabbiose; Crostata/Panna cotta.
Per il delitto invece lo spettacolo sarà curato da  Massimo Lerose e avrà il titolo: “Chi ha ucciso Greta Tuborg?”
La piccola eroina della lotta contro l’inquinamento è anche la discendente della grande famiglia di produttori di birra. I magnati della plastica ma anche i suoi familiari sono contro questa sua battaglia soprattutto per i risvolti mediatici. Durante una cena per una raccolta fondi, la ragazzina viene trovata morta…
Al termine della cena con la scoperta dell’assassino si terrà la cerimonia di premiazione dei vincitori del Garfagnana in Giallo 2019.

Domenica 1 dicembre alle ore 10 a Villa Gherardi presso la Biblioteca comunale di Barga “F.lli Rosselli” incontro con Ellery Queen: multivisione di un episodio della serie televisiva .
Alle 13 spostamento a Castelnuovo di Garfagnana per il tradizionale pranzo letterario dell’edizione 2019 presso il ristorante “Il baretto” di Castelnuovo di Garfagnana con gli chef Ruggero e Gianni Dini.
Infine chiusura della quattro giorni letteraria alle 15,30 sul Ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano con la presentazione delle date dell’edizione 2020 con la scoperta del nome al quale sarà dedicata la dodicesima edizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...