Garfagnana in Giallo 2017. Il programma con Maurizio De Giovanni e tanti ospiti

garfagnana-giallo-2017-manifesto-noir.jpg

La nona edizione del Garfagnana in Giallo con Maurizio De Giovanni
Il programma dal 24 al 26 novembre con due anteprime

Dal 24 al 26 novembre (con anteprime il 17 e 19 novembre) si svolgerà la nona edizione del Garfagnana in giallo, il festival e premio letterario dedicato al mondo del giallo, del noir e del poliziesco che si svolge tra Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana. Tra gli ospiti di questa edizione Maurizio De Giovanni e molti altri scrittori e scrittrici.

L’evento ideato da Andrea Giannasi e curato con Fabio Mundadori è patrocinato dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Lucca, dal Comune di Barga, dal Comune di Castelnuovo di Garfagnana, con la collaborazione di Tra le righe libri, Garfagnana editrice e libreria Ubik di Lucca. Promosso da Prospektiva, il Garfagnana in giallo è inserito nel programma delle Città del Libro del Centro per il libro e la lettura e il Mibact.

L’edizione 2017 è dedicata ad Alfred Hitchcock già preceduto da Truman Capote (2016) e Georges Simenon (2015).

Il Garfagnana in Giallo negli anni precedenti ha avuto tra gli ospiti Massimo Carlotto, Marco Vichi, Marcello Simoni, Loriano Macchiavelli, Giampaolo Simi, Mario Spezi, Matteo Bortolotti, Alberto Lori, Vincent Kliesch, Antonio Fusco, Paolo Roversi.

Anteprime del Garfagnana in giallo

Venerdì 17 novembre alle 17,30 a Lucca presso la Chiesa dell’Alba verrà presentato “Il delitto del sagrato” di Beppe Calabretta (collana Nero 3 Tralerighelibri). Sul palco con l’autore Marcella Spada Ricci (ex giudice del Tribunale di Lucca), il Generale di Brigata Giuseppe Deledda (già Comandante Reparto Operativo dei Carabinieri di Lucca), Luciano Luciani, Rossana Giorgi Consorti e Sandra Tedeschi. Sarà presente l’editore Andrea Giannasi.

Domenica 19 novembre alle 17,00 a Castelnuovo di Garfagnana  presso il Ridotto del Teatro Alfieri verrà presentato “Cronache da Vicolo Parigi” di Floriana Balducci (collana Nero 5 Tralerighelibri). Presenta Andrea Giannasi.

 

Il festival

Venerdì 24 novembre

Alle ore 9,15 presso l’Istituto scolastico superiore “Pertini” di Lucca (via Barsanti e Matteucci) incontro con Beppe Calabretta e Bruno Giannoni. Coordina l’evento la prof.ssa Gemma Giannini.

Alle ore 18 a Lucca per LUCCA NOIR presso la Libreria Ubik incontro con gli autori #comma21 Sara Magnoli (Se il freddo fa rumore), Luca Occhi (Il Cainita), Eliselle (Il colore della nebbia) e Ciro Pinto autore del noir thriller “Il passero e l’imperatore” (collana Nero 2 Tralerighelibri) vincitore del premio GialloGarda 2017. Intervistano gli autori Fabio Mundadori e Andrea Giannasi.

 

Sabato 25 novembre

Alle ore 9,30 presso l’Istituto superiore scolastico di Barga I.S.I. si terrà un workshop di scrittura con gli autori Ciro Pinto, Fabio Mundadori e altri ospiti. Coordina Silvia Redini.

Alle ore 12,00 alla Biblioteca degli Incartati a Fornaci di Barga verranno donati i libri partecipanti all’edizione 2017 del Garfagnana in Giallo.

Dalle ore 15,30 presso la Fortezza Mont’Alfonso a Castelnuovo di Garfagnana si svolgeranno le presentazioni dei libri in concorso, dell’antologia con i racconti inediti, la cena con il delitto e la premiazione.

Il programma prevede nella sala superiore della casa con gli Archi:

Ore 16,00 presentazione dell’Antologia Criminale 2016 con i racconti inediti a cura di Andrea Giannasi.

In finale: Io ti prenderò! di Virginia Bernardi; Storia di spade infilate nel cuore di Claudio Sergio Costa; I due padri di Emanuele Venditti; Ossessioni di Francesca Panzacchi; Prima che sia domani di Simone Morgantini; La solita storia quasi banale di Maria Pia Pieri; Sputazéin di Luca Occhi; Il condominio di Alessia Bandini; La terrazza di Fulvio Rombo; Annina di Maria Rosa Aldrovandi; Donne sull’orlo di una crisi di zip. Dedicato a un incubo realmente sognato di Roberto Van Heugten; Figli della guerra di Sara Magnoli; La danza di Lucca di Erica Gibogini; Sventurati di Ciro Borrelli; L’ombra sotto i fuochi di Oriano Bertoloni; L’ultimo volo di Paolo Puliti; Sorvegliata speciale di Roberto Masini; La dottrina del male di Francesca Petrino; La ragazza del lago di Jessica Moro; Del tutto normale di Pietropaolo Pighini; L’Aquila di Corfino di Francesco Pellegrinetti; L’avamposto di Bruno Giannoni; Accettarsi, accettarsi di Sarah Pellizzari Rabolini; Il volo degli angeli di Marco Bonini; D Come Dionisia di Simonetta Biserni; Il figlio segreto di Luca Zambelli; Chi è Luca? di Maria Andreea Bodnar.

Ore 16,30 presentazione dei finalisti della sezione Romanzo inedito, premio #21 a cura di Fabio Mundadori.

In finale: L’intruso – Maria Irene Rossi; Scelti per morire – Giorgio Simoni; La gente non mormora – Alain Voudì; Potrebbe essere il Paradiso, potrebbe essere l’Inferno – Gabriele Sorrentino e Kaine Fini; Ginkgo biloba – Linda Tugnoli.

Ore 17 presentazione di “Cesare l’immortale. Oltre i confini del mondo” di Franco Forte (Mondadori).

Ore 17,30 presentazione della mostra Crimen, dedicata ai fatti di sangue accaduti in Italia alla fine degli anni ’50 del Novecento (nella casa con gli archi), e dello scrittore Ciro Pinto autore del noir thriller “Il passero e l’imperatore” (collana Nero 2 Tralerighelibri) vincitore del premio GialloGarda 2017

Ore 18 presentazione dei finalisti del Garfagnana in giallo Romanzi editi – Classic a cura di Giusy Giulianini.

In finale: Dalla morte in poi – Roberto Carboni – Fratelli Frilli; Il segreto del voltone – Diego Collaveri – Fratelli Frilli; La vincita – Ida Ferrari – Golem; Il nemico che gioca con i nomi – Paolo Negro – Imprimatur; La T@lpa Muta – Luca Pompei – MR editori; L’inganno dell’ippocastano – Mariano Sabatini – Salani; Tango Down – Livia Sambrotta – Pendragon; Il vampiro di Venezia – Giada Trebeschi – Oakmond Publishing; Il silenzio di Ada – Roberto Van Heugten – Homo Scrivens; Notte in bianco – Letizia Vicidomini – Homo Scrivens

Finalisti ebook: Caldo Amaro – Sara Ferri – Alter Ego; Buonasera Signorina – Davide Pappalardo – Eclissi; L’impiccato de via Fratineri – Davide Gadda – Delos.

Ore 18,30 presentazione della cinquina + uno dei finalisti del Garfagnana in Giallo, premio speciale della giuria libri editi a cura di Chiara De Magistris.

Questa la sestina: Barbara Baraldi – Aurora nel buio – Giunti; Piera Carlomagno – Intrigo a Ischia – Centauria; Luigi Romolo Carrino – Alcuni avranno il mio perdono – e/o; Romano De Marco – L’uomo di casa – Piemme; Fabio Girelli – Il settimo esorcista – Piemme; Gigi Paoli – Il respiro delle anime – Giunti.

Ore 19 presentazione dell’ultimo libro di Maurizio De Giovanni “Rondini d’inverno. Sipario per il commissario Ricciardi” (Einaudi). Intervistano l’autore Andrea Giannasi, Gina Truglio (libreria Ubik di Lucca) e Fabio Mundadori.

Ore 20,30 presso il Ristorante Da Carlino a Castelnuovo di Garfagnana cena con il delitto a cura di Sara Magnoli. L’indagine di questa edizione sarà: Chi ha ucciso Neil O’Colback. Un avvocato che scrive romanzi rosa sotto pseudonimo femminile. Un bizzarro onorevole molto fuori di testa ucciso brutalmente da qualcuno che non esiste. Un caso difficile e intricato che sono grandi detective possono risolvere.
Indizi da decifrare, testimoni che raccontano la loro verità. Gatti neri che si aggirano guardinghi e curiosi. Chi ha ucciso Neil O’Colback?

Al termine della cena con la scoperta dell’assassino si terrà la cerimonia di premiazione dei vincitori del Garfagnana in Giallo 2016.
Domenica 26 novembre

Alle ore 10 a Villa Gherardi a Barga “Workshop di scrittura” a cura di Manuela Costantini.

Il corso quest’anno ruoterà intorno ai moventi di un giallo con un esercizio in cui i partecipanti saranno chiamati ad elencare una serie di moventi e di possibili assassini o vittime e  creare una storia prendendo un movente, un assassino e una vittima, anche tramite estrazione di biglietti.

Ore 11,30 il primo Campionato Mondiale di Calciobalilla per scrittori e scrittrici di gialli, noir e polizieschi. Le coppie saranno estratte a sorte e la vincitrice si porterà a casa la Coppa Barga noir.

Ore 13 tradizionale pranzo di chiusura dell’edizione 2016 presso il ristorante “Il baretto” di Castelnuovo di Garfagnana con gli chef Ruggero e Gianni Dini.
Prenotazione obbligatoria.

Ore 15,30 il Garfagnana in Giallo si chiude come ogni anno con il “passaggio” del Ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano. Sul punto più alto verrà svelato da Andrea Giannasi e Fabio Mundadori il nome dell’autore o dell’autrice al quale sarà dedicata l’edizione 2018. Si conoscerà poi la data dell’edizione 2018 e il bando del premio della decima edizione. Partecipano all’evento Chiara De Magistris, Sara Magnoli, Manuela Costantini e Giusy Giulianini.

Annunci

Il Garfagnana in Giallo tra i 68 festival ospiti del Salone del libro di Torino a Superfestival

(

salone-libro-superfestival-garfagnanaingiallo

Il Garfagnana in Giallo tra i 68 festival ospiti del Salone del libro di Torino a Superfestival

E’ una delle tante novità che caratterizzeranno la trentesima edizione del Salone del Libro. Super Festival porterà a Torino il meglio delle manifestazioni che “producono” cultura. Saranno solamente 68, in rappresentanza di diciotto regioni, per dare vita a un’occasione di confronto tra addetti ai lavori – organizzatori, direttori artistici, sponsor, istituzioni, operatori culturali – ma nel contempo aprirsi al pubblico grazie a un palinsesto di appuntamenti all’interno del programma del Salone che andrà in scena al Lingotto dal 18 al 22 maggio.

Tra i 68 festival ospiti ci sarà anche Garfagnana in Giallo – che  a Milano ha già presentato tra gli altri all’edizione 2017 Maurizio De Giovanni – che illustrerà le proprie attività che vedranno tra le altre la nascita di “Barga noir” che verrà lanciato giovedì 13 luglio in occasione del Tra le righe di Barga al quale parteciperà Giampaolo Simi.

Relatori del Garfagnana in giallo ovviamente Andrea Giannasi e Fabio Mundadori (e non mancherà Massimo Lerose). Insieme al Garfagnana in giallo ci saranno tra gli altri 68 festival “Dialoghi sull’uomo” (Pistoia), “Pordenonelegge” (Pordenone), “Caffeina” (Viterbo), “Festival dell’Economia” (Trento), “Festival della Mente” (Sarzana), “Un’altra Galassia” (Napoli), fino al “Terracina Book festival”. Nello spazio del Superfestival vedrà prendere vita un itinerario geografico e culturale in cui trovano spazio ed espressione molteplici discipline, come economia, letteratura, scienza, comunicazione, poesia, viaggio, cibo, illustrazione, storia e filosofia.

Pum. Un colpo secco. Il Garfagnana in giallo scade il 30 settembre (senza proroghe)

garfagnana-giallo-3

S’è detto che scade il 30 settembre e il 30 settembre scadrà. Senza deroghe o proroghe. In maniera netta come la lama di un coltello o un colpo di pistola al cuore. Pum, secco.
E non se parla più. Nessun appello, nessuna richiesta accolta con pena certa e condanna definitiva. Oltre il 30 settembre non andiamo.
Chi ha scritto un giallo o un noir o un poliziesco non ha molto tempo, come del resto la vittima dei vostri maledetti libri. Voi insegnate a non lasciare scampo. A non commettere errori sulla scena del crimine.
Colpire, velocemente, senza sbavature, e poi via.
Ecco entrate in posta, guardatevi intorno, prendete più numeri per avere la certezza che quando suoneranno toccherà comunque in ogni caso a voi. Avvicinatevi alla tizia dietro lo sportello e guardandola fissa negli occhi suggeritegli di fare in modo che non vada in alcun modo perduto quel pacco. Perché lì c’è roba per il Garfagnana in giallo e mica scherzano su per quelle nebbie, in una fortezza del 1500, senza cannoni ma con un sacco di trappole e la notte si sa, non ci capisce mai dove affonda il piede.
Diteglielo alla tizia della posta e non perdetela mai di vista che quelle lì, lo sa solo in buon dio, ne combinano delle belle con i vostri pacchi. “Roba da maneggiare con cura” scrivete sulla busta e non fidatevi di chi vi sta intorno; gli altri, sì gli altri, sono tutti lì a spedire come voi roba al Garfagnana in Giallo. E’ bene così, ve lo suggeriamo con il cuore in mano (vi piace maledetti questa cosa del cuore in mano), di stare attenti a tutti, di uscire con la ricevuta e strisciare lungo  muri. Guardatevi le spalle fino a casa. Poi pregate il vostro dio e se non ne avete altro va bene anche quello delle poste, e lasciate una buona volta per tutte quel cazzo di cuore che avete sempre in mano.

Cristo santo siete scrittori di gialli mica dei cardiologi.

Incipit d’autore al Garfagnana in Giallo

sciacallo

Incipit del Garfagnana in Giallo.
 
“Fa freddo a Parigi, alle sei e quaranta di mattina in una giornata di marzo, e il freddo sembra ancora più intenso quando sta per essere giustiziato un uomo. L’11 marzo 1963, a quell’ora, nel cortile principale di Fort d’Ivry, un colonnello dell’aviazione francese era in piedi davanti a un palo conficcato nella ghiaia gelida e mentre gli legavano le mani fissava con incredulità sempre meno evidente il plotone di fronte a lui, a una ventina di metri. Un piede strisciò sui sassi, impercettibile sollievo alla tensione, nell’attimo in cui una benda veniva avvicinata agli occhi del tenente colonnello Jean-Marie Bastien-Thiry, a nascondergli definitivamente la luce.
 
Il mormorio del sacerdote fu il vano contrappunto al crepitare degli otturatori, quando i soldati caricarono e armarono i fucili.
 
Al di là del muro di cinta, un clacson insistente: un autocarro Berliet chiedeva strada a qualche veicolo più piccolo che lo intralciava nella sua corsa verso il centro della città. Il suono si spense lontano, confondendosi col «Puntate!» dell’ufficiale al comando del plotone. La scarica di fucileria, quando fu il momento, non provocò alcuna increspatura sulla superficie della città al risveglio; soltanto uno stormo di piccioni si levò in volo verso il cielo, per pochi attimi. L’eco del singolo coup-degrâce, qualche secondo più tardi, si perse nella crescente confusione del traffico al di là del muro.
 
La morte dell’ufficiale, capo di una banda di assassini della Organisation de l’Armée Secrète che avevano tentato di uccidere il Presidente francese, doveva significare una fine – la fine di ulteriori attentati alla vita del Presidente. Per uno scherzo del destino segnava invece un inizio, e per spiegarne la ragione è necessario spiegare prima perché un corpo crivellato di proiettili si trovasse, legato a un palo, nel cortile del carcere militare, a pochi chilometri da Parigi, in quella mattina di marzo…”
 
Da “Il giorno dello sciacallo” di Forsyth.
 

Il bando del Garfagnana in Giallo 2016

Garfagnana in Giallo 2016
VIII edizione

Il Giornale di Castelnuovo, la Garfagnana editrice, Tra le righe libri e Prospektiva bandiscono il Premio Letterario “Garfagnana in Giallo 2016” VIII edizione.
Il Premio prevede quattro sezioni:
1 – Sezione editi master.
Garfagnana in giallo. Una speciale giuria coordinata da Andrea Giannasi e Fabio Mundadori, composta da lettori, giornalisti e scrittori presenterà la cinquina dei finalisti di libri editi in Italia.

2 – Sezione A – Libri editi. Aperta ai giallisti e scrittori di noir e polizieschi che hanno pubblicato un libro.

3 – Sezione B – Racconti inediti (gialli e noir a tema e ambientazione libera).

4 – Sezione C – Garfagnana noir (racconti gialli e noir con ambientazione in Garfagnana e Valle del Serchio).

Le sezioni
La sezione master è riservata solo ai 5 autori che verranno selezionati dalla speciale giuria.
– Alla sezione di libri editi possono partecipare tutti gli autori che abbiano scritto un libro giallo o noir in italiano. Per la partecipazione sono richieste tre copie di ogni libro (sezione A);
Possono partecipare anche gli ebook. Alla domanda va allegata una lettera di presentazione dell’opera e dell’autore.
– i racconti inviati nella sezione Racconti inediti (B) non  devono superare le 10 pagine in formato A4i. I racconti migliori saranno pubblicati nell’antologia edita dalla Garfagnana editrice;
– I racconti inviati nella sezione Garfagnana noir (C) devono appartenere al genere giallo e devono avere un’ambientazione legata alla Garfagnana o alla lucchesia. Numero massimo 10 pagine in A4. I migliori racconti saranno pubblicati nell’antologia edita dalla Garfagnana editrice.

I racconti delle sezioni B e C  possono essere spediti in formato doc anche via email ricordando di mettere nella email:
indirizzo, codice fiscale, ricevuta di versamento iscrizione e ben visibili titolo dell’opera e sezione di appartenenza.

Modalità di partecipazione
Le opere edite andranno inviate entro e non oltre il 30 settembre 2016 a Garfagnana in Giallo c/o Studio Marchi, via Pisana Trav. I, 18 – 55100 LUCCA corredandole di un foglio con tutte le generalità (email compresa e codice fiscale per la ricevuta).
Le opere inedite potranno essere inviate anche via email a garfagnanaingiallo@yahoo.it
La quota di partecipazione è stabilita in euro 20,00 per ogni racconto o libro presentato da versare sul conto corrente postale n. 11507530 intestato a Giannasi Andrea editore.
E’ possibile fare un versamento bancario con codice IBAN IT 52 F 05034 70130 0000 0000 1154 intestato a Andrea Giannasi editore specificando nella causale del versamento “Garfagnana in Giallo” e la sezione di iscrizione.

Cerimonia
Come ogni anno a novembre si terrà presso la Fortezza Mont’Alfonso a Castelnuovo di Garfagnana la cerimonia di premiazione con la cena delittuosa. All’evento parteciperà uno scrittore di fama che consegnerà il premio al vincitore della sezione libri editi. Nelle precedenti edizioni solo saliti sul palco Marco Vichi, Matteo Bortolotti, Marcello Simoni, Alberto Lori, Vincent Kliesch, Carlo A. Martigli, Giampaolo Simi, Mario Spezi, Loriano Macchiavelli.

I premi
I vincitori e i finalisti riceveranno premi “originali”, diplomi, prodotti tipici della Garfagnana.
I migliori finalisti delle sezioni racconti inediti B e C  saranno pubblicati in antologia. Gli autori dei racconti concedono al momento dell’iscrizione, il libero uso da parte del premio per l’inserimento in antologia.

Giuria
La giuria della sezione inediti è presieduta da Andrea Giannasi.
La giuria dei libri editi è affidata a Fabio Mundadori.

Altre cose
I giudizi della giuria sono insindacabili. I libri presentati saranno utilizzati in un bookcrossing e dunque diffusi in regalo ai lettori.

I risultati del premio verranno comunicati sul sito www.ilgiornaledicastelnuovo.it e sul sito http://www.garfagnanaingiallo.it

Per maggiori informazioni potete contattare l’email garfagnanaingiallo@yahoo.it

Il Garfagnana in Giallo 2015 a Paolo Roversi, Lidia Del Gaudio, Gabrio Franchi e Sara Magnoli

2015-11-29 08.46.33

E’ Paolo Roversi con  “Solo il tempo di morire” (Marsilio) il vincitore della settima edizione del Garfagnana in giallo 2015.

Il premio è stato consegnato durante il festival letterario dedicato alla scrittura gialla, noir e poliziesca che si è tenuto tra Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana dal 27 al 29 novembre che ha avuto tra gli altri ospiti Marco Vichi e Giampaolo Simi.

Roversi – che ha ricevuto il premio dalle mani del vincitore 2014 Antonio Fusco – l’ha spuntata in finale su Piergiorgio Pulixi, Carlo F. De Filippis, Letizia Vicidomini, Simone Morgantini e Roberto Van Heugten. Il Garfagnana in giallo ideato da Andrea Giannasi e curato con Fabio Mundadori, si è svolto nella suggestiva cornice della fortezza estense di Castelnuovo di Garfagnana. Tra le mura del 1500, al temine di una cena con il delitto curata da Massimo Lerose, sono stati consegnati i premi del tutto originali e veri e propri pezzi unici. Paolo Roversi si è aggiudicato il casco coloniale francese dedicato al “Defunto signor Gallet” romanzo di Georges Simenon.

Il premio nella sezione ebook, consegnato da Piera Carlomagno, è andato a “Se un cadavere chiede di te” di Sara Magnoli.

Nella sezione libri editi premiati anche “Il vizio di Caino” di Ferdinando Pastori (Novecento – Calibro 9), “La notte sbagliata” di Giorgio Molinari (Innuendo) e il “Il mistero della stanza chiusa nella villa dei suicidi assistiti” di Pier Luigi Felli (Ego).

Sul palco premiati come migliori racconti Lidia Del Gaudio con “Dischi di cartone” e Gabrio Franchi con “Un attimo di buio”.

Per i racconti premio del Giornale di Castelnuovo a “200 millisecondi” di Giuliana Ricci, mentre il premio Barga Città del libro è andato a “Le colpe dei padri” di Gian Luca Campagna.

Viva la soddisfazione della rappresentante della Regione Toscana la consigliera Ilaria Giovannetti, dell’assessore della Provincia di Lucca Mario Puppa, degli assessori del comune di Castelnuovo Chiara Bechelli, e del comune di Barga, Giovanna Stefani. Tra i presenti in sala la responsabile della Biblioteca “F.lli Rosselli” di Barga Maria Luisa Livi, Matteo Bortolotti, collaboratore di Carlo Lucarelli e coautore dell’”Ispettore Coliando”, dei vincitori del Giallo Mondadori Manuela Costantini e Maurizio Polimeni.

Appuntamento al 2016 con il festival e premio letterario dedicato a Truman Capote.

Workshop di scrittura gialla e noir

scrivere-giallo

Domenica 29 novembre alle 10 presso la Biblioteca “Fratelli Rosselli” a Barga (Villa Gherardi) si terrà il workshop di scrittura gialla e noir tenuto da Manuela Costantini e Fabio Mundadori.
Ospite Matteo Bortolotti scrittore e sceneggiatore televiso RAI già coautore con Carlo Lucarelli de “L’Ispettore Coliandro”.
Il corso è gratuito.

Info e note garfagnanaingiallo@yahoo.it